Pino Daniele Inside Project - mostra fotografica

Il 21 gennaio 2016 presso il Teatro Izzo di Caserta, si è tenuto l'annuale appuntamento Inside Project. Quest'anno la rassegna era dedicata al grande artista napoletano Pino Daniele. Prerogativa della rassegna è che ogni artista partecipi con una sua interpretazione del cantante. Chi lo fa cantando,chi danzando,chi recitando,chi dipingendo ed io ho cercato di farlo fotografando. Queste di seguito riportate sono le 10 foto che ho scattato per la rassegna,tutte realizzate a dicembre 2016 nei luoghi di Pino Daniele cercando di riportare in uno scatto un suo pensiero, una sua canzone, un suo momento di vita e di ispirazione.

Didascalia: ...ho visto il mare ma oggi sono stanco voglio di piu... napoli lungomare rotonda diaz , dicembre 2016

didascalia: Chi ten o mare s'accorge e tutto chelle che succede po' sta' luntano e te fà senti' comme coce chi ten 'o mare 'o ssaje porta 'na croce napoli,lungomare dicembre 2016

didascalia: ..Sara devi crescere imparerai a guardare il cielo ad inseguire un sogno vero... una canzone dedicata all' amata figlia Sara ma con un messaggio per tutti. I bambini sono il futuro della società e nutrendoli con i giusti valori saranno in grado di affrontare la vita inseguendo e difendendo i propri sogni. napoli, lungomare dicembre 2016

didascalia: Nei vicoli e nei bassi di Napoli, esiste la figura di una donna forte, matura, simbolo delle paure del suo popolo ma combattiva e pronta a destreggiarsi tra le mille difficoltà della miseria nonostante gli acciacchi e l'età non piu giovane. "Donna Cuncè parlate Donna cuncè dicite o tiemp d'è ceras è gia fernut" napoli vicolo in san gregorio armeno , dicembre 2016

didascalia: Napoli, i gradini della chiesa di Santa Maria dell'Aiuto nel quartiere San Giuseppe sotto casa di Pino Daniele. Su questi gradini, Pino Daniele da ragazzo amava sedersi con la chitarra, suonando e cantando con gli amici e chissa quante canzoni saranno nate proprio qui. napoli quartiere san giuseppe,dicembre 2016

didascalia: "...Saglie Saglie cu' sta sporta chiena d'aglie si nun saglie e scinn tutta 'sta rrobba nunn'a vinne.." Pino dedicò la canzone a un ragazzo, figlio del sottoproletariato urbano, che con fatica e sudore cerca di vendere la sua cesta d'aglio preoccupato che la sua sussistenza dipenderà dalla sua capacità di vendere "tutta 'sta rrobba". Come vediamo ancora oggi c'è chi lotta con fatica per vendere la sua sporta d'aglio. Napoli - via di Piedigrotta ,dicembre 2016

didascalia: Largo Ecce Homo, quartiere San Giuseppe, Napoli Il murales che i ragazzi del quartiere hanno voluto dedicare a Pino Daniele, nel luogo dove ilmusicista è cresciuto. napoli,largo ecce homo, dicembre 2016

didascalia: L'antico bar Battelli, a Santa Maria La Nova Il bar si trova a pochissimi metri dalla casa dove Pino Daniele abitava, e in questo bar ha lavorato da ragazzino. All'interno,come si vede dalla foto, lo ricordano con una bella immagine del cantante assieme all'amico Massimo Troisi. napoli piazza santa maria la nova,dicembre 2016

didascalia: L'antico bar Battelli, a Santa Maria La Nova Il testo della famosa canzone di Pino esposto nel bar dove lavorava da ragazzino a due passi da casa. napoli,piazza santa maria la nova,dicembre 2016

didascalia: Quest'immagine mostra come l'artista sia un simbolo della cultura napoletana, un patrimonio della collettività, con un posto in prima fila nei cuori dei napoletani assieme a San Gennaro. San Gregorio Armeno, Napoli dicembre 2016

per informazioni sui progetti Inside Project www.insideproject.org


Post in evidenza